Le società sportive stanno iniziando ad utilizzare il prezzo dinamico e le tecnologie di intelligenza artificiale per migliorare l’esperienza del tifoso e ottimizzare i ricavi da ticketing a partire da alcune esigenze fondamentali per ogni club:

Come stimare il pubblico per un evento? Il prezzo dinamico consente di prevedere la domanda per ogni singolo match analizzando l’impatto di variabili come la data e l’ora della partita, l’andamento delle prestazioni della squadra, l’avversario e gli altri eventi in contemporanea.

Qual è il prezzo migliore a cui vendere un biglietto? Esistono diverse tipologie di pubblico con differenti capacità di spesa e necessità. Attraverso il prezzo dinamico è possibile offrire il giusto biglietto al giusto prezzo al giusto tifoso.

Come si può portare sempre più gente ad assistere all’evento dal vivo? Gli stadi vuoti possono influenzare negativamente l’esperienza del pubblico e le prestazioni delle squadre in campo, per questo è fondamentale avere la possibilità di riadattare in tempo reale il prezzo per incentivare le vendite in caso di un basso tasso di riempimento a ridosso del match-day.

Il Basket Torino, franchigia di A2, si è unito al team dei club che hanno compreso l’importanza di adottare il prezzo dinamico per la biglietteria e ha scelto Dynamitick come fornitore del servizio di Dynamic Pricing.

«L’accordo con la Società Dynamitick è legata alla nostra volontà di dare sempre un miglior servizio al nostro pubblico – ha commentato Renato Nicolai, amministratore delegato Reale Mutua Basket Torino – che potrà acquistare con largo anticipo e a condizioni favorevoli i biglietti per le nostre partite. Un’opportunità in più per seguirci ed appassionarsi al grande spettacolo del basket».

Qui il comunicato stampa della Reale Mutua Basket Torino.