Zoomarine punta sull’innovazione e sceglie di adottare il biglietto a prezzo dinamico. Si tratta di un sistema di vendita largamente diffuso all’estero e introdotto nel mercato dell’entertainment italiano dalla società specializzata Dynamitick.

Il più grande parco acquatico italiano, parte del prestigioso gruppo mondiale Dolphin Discovery, dopo un anno da record con più di 500 mila presenze, non si accontenta e punta a crescere grazie al prezzo dinamico.

Il nuovo sistema di vendita vedrà i prezzi del biglietto intero variare tra i 6 e i 32 euro e quelli del biglietto ridotto da 6 a 26 euro. Una fluttuazione che permetterà un grande vantaggio ai clienti del parco, quello di risparmiare acquistando con anticipo e di pagare un prezzo sempre allineato all’effettiva domanda del mercato.

Il dynamic ticket pricing è il più evoluto modello di vendita nel ticketing, in cui i prezzi vengono ricalcolati in base alla domanda del mercato, ai risultati di vendita e alle variazioni di specifiche variabili, offrendo l’opportunità ai visitatori di vivere un’esperienza al giusto prezzo in ogni momento.

Renato Lenzi, AD di Zoomarine ha motivato così la scelta di adottare il dynamic pricing: “Il prezzo dinamico e’ uno strumento ampliamente utilizzato in vari settori turistici e dell’intrattenimento, siamo contenti di integrare questo strumento per rendere ancora più facile la fruibilità del nostro parco, soprattutto in virtù di una stagione molto più ampia. Infatti quest’anno il parco aprirà già dal 3 di Marzo con una stagione di oltre un mese piu’ lunga rispetto alla stagione 2017 ”.

Federico Quarato, CEO di Dynamitick, ha affermato: “I risultati commerciali dei nostri primi clienti e la soddisfazione degli avventori delle strutture a prezzo dinamico ci ha permesso di portare la nostra tecnologia all’attenzione di una realtà così prestigiosa. Lavorare con Zoomarine e con il Gruppo Dolphin Discovery è un grande privilegio.”  https://www.ttgitalia.com/stories/incoming/139874_zoomarine_prezzi_dinamici_per_la_biglietteria_online/