Il 2018 sembra essere l’anno della consacrazione del dynamic pricing.

Se i consumatori si sono abituati ad acquistare online e ad avere a che fare con una gestione dinamica dei prezzi quando si parla di alberghi, voli e e-commerce, negli ultimi tempi sono diversi i mercati che si stanno avvicinando ad un nuovo modo di fare pricing.

Le nuove tecnologie a disposizione, la possibilità di avere sempre più informazioni legate al comportamento del singolo consumatore e la volontà di trovare soluzioni efficaci per combattere gli sprechi hanno permesso al prezzo dinamico di fare la sua comparsa anche nei primi supermercati.

A parlarne è The Guardian secondo il quale entro un paio di anni gran parte del mondo del grocery funzionerà proprio così. https://www.theguardian.com/technology/2017/jun/04/surge-pricing-comes-to-the-supermarket-dynamic-personal-data