Virtus Entella e Fiat Torino rinnovano la scelta del biglietto a prezzo dinamico per la stagione sportiva 2017/2018. Una decisione dettata dai risultati ottenuti con l’applicazione di questa nuova metodologia di pricing in diverse partite della scorsa stagione.

Nelle 11 gare casalinghe in cui la Virtus Entella ha venduto biglietti in maniera dinamica, si è riscontrato un aumento delle presenze (+5%) stimolando i tifosi con un ribasso del prezzo medio, ma senza incidere in maniera negativa sui ricavi (+1%).
Anche nel basket i risultati sono positivi. Per quanto riguarda le 6 partite di test dell’Auxilium Fiat Torino, l’incremento dei biglietti venduti è stato del 9% con un aumento dei ricavi derivanti dagli stessi del 2%.

La soluzione introdotta dalla Start-up italiana Dynamitick ha saputo convincere anche i tifosi delle due società. Dalle survey realizzate al Comunale di Chiavari e al PalaRuffini è emerso infatti che il dynamic pricing ha ottenuto un giudizio molto positivo (5/5 stelle) da parte del 56,6% dei tifosi intervistati e dal 60% degli occasionali. I tifosi abituali hanno anche dichiarato di acquistare il biglietto con largo anticipo: il 63% degli occasionali ha dichiarato di acquistare il proprio biglietto con un anticipo superiore ai 4 giorni di anticipo. Il giorno e l’ora dell’evento, l’avversario e il rendimento della squadra sono i fattori che incidono maggiormente sulla scelta di acquistare il biglietto per i tifosi di entrambe le squadre. Per i supporters della Virtus Entella un’altra variabile fondamentale è il meteo. Tutti fattori presi in considerazione dall’algoritmo di Dynamitick.

Con la conferma dell’utilizzo del dynamic ticket pricing anche nei campionati alle porte, i prezzi dei biglietti potranno cambiare sulla base di decine di parametri, dall’anticipo con cui si acquista il proprio biglietto fino a giorno e orario della partita, dal blasone dell’avversario ai risultati sportivi, dalle condizioni meteorologiche alla probabilità di assistere ad una partita entusiasmante. Il dynamic ticket pricing è il più evoluto modello di vendita nel ticketing, in cui i prezzi vengono ricalcolati in base alla domanda del mercato, ai risultati di vendita e alle variazioni di specifiche variabili, offrendo l’opportunità di incrementare la presenza di spettatori e i ricavi. Un sistema adottato per la prima volta nella massima serie del basket dalla Società torinese e nel calcio dalla Virtus Entella, in serie B. I risultati sono positivi soprattutto in termini di affluenza di pubblico.

Matteo Matteazzi, direttore generale Virtus Entella, ha dichiarato: «Il rapporto con Dynamitick ci ha permesso di crescere in questi mesi, di migliorare il livello di comprensione ed analisi delle esigenze della nostra tifoseria. Vogliamo facilitare le modalità di acquisto dei biglietti, offrire la possibilità di risparmiare ai tifosi più attenti, migliorare l’accesso e l’ospitalità allo stadio; il nuovo Protocollo d’Intesa del Ministero dell’Interno in materia di ticketing può essere di ulteriore supporto a questo progetto, che i nostri tifosi hanno dimostrato di apprezzare e che proseguiremo insieme a Dynamitick anche nella prossima stagione».

«La scelta di rinnovare l’accordo con la Società Dynamitick è legata alla nostra volontà di dare sempre un miglior servizio al nostro affezionato pubblico – ha commentato Renato Nicolai, direttore generale Auxilium Fiat Torino–  che, come già successo lo scorso anno potrà acquistare con largo anticipo e a condizioni favorevoli i biglietti per le nostre partite Una collaborazione a 360 gradi, quella instaurata con l’intraprendente realtà, che ha dato riscontri importanti nella scorsa stagione, con un evidente incremento dell’affluenza al Palazzetto come dicono i dati rilevati. Un’opportunità in più per seguirci ed appassionarsi al grande spettacolo del basket. Siamo orgogliosi di essere stati la prima Società professionistica di settore ad aver adottato questo sistema innovativo».