Dynamitick si tuffa nei parchi acquatici con Acquasplash

Cambia il sistema dei prezzi all’Acquasplash Franciacorta (BS): non più tariffa fissa, ma biglietti a prezzo dinamico

E’ uno dei primi parchi acquatici in Italia a puntare sul dynamic ticket pricing

La formula è molto diffusa all’estero e nel turismo, ed già applicata con successo anche in Italia negli eventi sportivi e non solo

Dal 10 giugno, il biglietto non avrà più un prezzo fisso, ma potrà variare tra 13€ e 20€

Cambia il sistema dei prezzi all’Acquasplash Franciacorta (BS): dal 10 giugno, con l’inizio della stagione estiva, partirà il biglietto a prezzo variabile in luogo del tradizionale ticket a tariffa fissa. In questo modo il biglietto intero, sia feriale sia festivo, non avrà più un prezzo fisso ma potrà variare tra 13€ e 20€.

Una novità che riguarderà anche tutte le altre tipologie di biglietto (ridotto, pomeridiano) e le convenzioni. Le nuove tariffe sono consultabili sul sito: http://www.acquasplash.it .

Con questo sistema innovativo, sviluppato dalla società specializzata Dynamitick, i prezzi dei biglietti potranno cambiare sulla base di decine di parametri, dall’anticipo con cui si acquista il proprio ticket fino al giorno della settimana scelto, le condizioni meteorologiche, le recensioni degli utenti sui social network e molto altro ancora. Il dynamic ticket pricing è il più evoluto modello di vendita nel ticketing, dove i prezzi vengono ricalcolati in base alla domanda del mercato, ai risultati di vendita e alle variazioni di specifiche variabili, offrendo l’opportunità di incrementare la presenza di spettatori e i ricavi.

E’ una formula innovativa, nata nel settore del turismo con le compagnie aeree e le catene alberghiere e molto diffusa all’estero. Dynamitick l’ha introdotta per prima in Italia nei settori del cinema, del calcio e del basket, facendo registrare forti aumenti delle presenze e dei ricavi. Dall’avvio nel maggio 2016, i cinema che hanno adottato un sistema di prezzo variabile hanno visto un aumento del 19% degli spettatori e del 17% del fatturato.