Coppa America: prezzi sbagliati, stadi vuoti!

By  12 Giugno 2016 No Comments

Ancora una volta l’errato pricing di un evento sportivo è causa dell’effetto “spalti vuoti”, che ben conosciamo anche nel nostro Paese.

Nonsostante il calcio sudamericano sia in grado di far divertire gli spettatori, e il teatro della “Copa” siano quegli Stati Uniti dove il “soccer” è un trend in grande crescita, la risposta del pubblico americano non è stata delle migliori: durante la gran parte delle partite infatti l’obiettivo sold-out non è stato centrato.

Se il Messico può contare in ogni stadio americano su numerosi fan emigrati in ogni città amecoparicna, nelle altre partite molti biglietti restano invenduti. Sotto accusa c’è infatti il prezzo dei biglietti. Il costo per assistere a una partita è in media di circa 50 dollari, molto più alto rispetto ai prezzi in Sudamerica. Negli Stati Uniti 50 dollari è di solito il prezzo minimo per assistere a un evento di basket NBA o di football NFL e per questo gli organizzatori hanno lasciato invariato il prezzo anche per la Copa America.

Peccato però che i tifosi sudamericani, anche quelli che hanno deciso di fare il viaggio fino negli USA per seguire la propria nazionale, siano abituati a un costo molto più basso. Solo nel 2015 durante la Copa America in Cile, un biglietto costava in media 9 dollari. Una differenza di pricing che sta causando un effetto spiacevole.

Ecco l’ennesima testimonianza di come la domanda per un ticket sportivo sia elastica al prezzo e di come sia diventato necessario adottare metodi scientifici di pricing, in grado di stimare la domanda per un evento sportivo e stabilire il giusto prezzo per massimizzare ricavi e presenze allo stadio!

Scopri di più su www.dynamitick.com